Arcimboldo a zonzo nel mondo

di Andrea Spini

Arcimboldo a zonzo nel mondo

La domanda che ci si pone nell’articolo è se, all’interno di una kermesse eno-gastronomica, sia all’ordine del giorno, al di là delle retoriche, realmente la fame del mondo. Si ha l’impressione che tutto si traduca – nei 25mila eventi annunciati - nel riconoscimento del lavoro delle ONG e nella assoluta mancanza di prese di posizioni critiche sull’attuale sistema economico. Senza una chiara presa di coscienza del ruolo di un sistema considerato indiscutibile nel produrre, esso stesso, fame, miseria e guerra, appare altamente improbabile che la kermesse milanese riesca anche solo a tematizzare la “salvaguardia del pianeta”.


Abstract. Articolo completo sulla rivista.