La “questione linguistica” nel processo di integrazione

di Sabrina Gatti

La “questione linguistica” nel processo di integrazione

Numerosi sono i fattori che caratterizzano il processo di integrazione da parte degli immigrati, e dai quali dipende la facilità piuttosto che la velocità o le difficoltà nell’integrarsi all’interno della società ospite. Il patrimonio di usanze e valori, che lo straniero porta con sé, e dalla cui vicinanza, con la cultura del paese ospitante, dipende molto perché l’integrazione diventi sempre più profonda, il legame con la propria terra natale, con il suo patrimonio mitico e l’origine dalla quale un popolo discende e che lo accomuna ovunque esso si trovi, anche se lontano dalla propria patria, è certamente molto importante come la sua conservazione, come la propria lingua, ma non solo, poiché anche e soprattutto la lingua, che sembra essere la più grande differenza può invece diventare il primo ponte tra due culture: quella della comunità immigrata e quella del paese ospite, il cui idioma, prendendo le sembianze, non più un ‘’codice sconosciuto’’...


Abstract. Articolo completo sulla rivista.