La realizzazione di sé…si può fare…

di Sergio Teglia

La realizzazione di sé…si può fare…

Avere nella vita uno o più obiettivi dà senso alla vita stessa, ti permette di lottare per un fine, di impegnarti, di mettere alla prova le tue capacità. Di questi tempi, purtroppo, vediamo spesso venire meno, nei giovani e non solo, la voglia di lottare, di sacrificarsi, di non arrendersi di fronte agli ostacoli del percorso verso una meta: talvolta manca la meta stessa… Dobbiamo pensare con attenzione: questo fenomeno, questo disimpegno, è responsabilità di tutte le agenzie educative, dei genitori, della scuola, di quelle del tempo libero, dell’ambiente nel quale un bambino cresce e si sviluppa; per i grandi, del non accettare il tempo che passa, le rughe, i capelli bianchi. Analizziamo la questione dal punto di vista dei soggetti in età evolutiva (0-18 anni), lasciamo che i grandi riflettano un po’ da soli sull’intero quadro. Secoli e secoli fa un grande pensatore greco, Socrate sosteneva questo: “lascia che i tuoi figli abbiano sempre un po’ di freddo e un po’ di fame se vuoi che siano felici”. È un chiaro invito a portare avanti un’educazione fatta di diritti, dei bambini, ma anche dei doveri, dove per guadagnarti ciò che vuoi, ti devi impegnare e soprattutto ci sono le regole.


Abstract. Articolo completo sulla rivista.