Novecento musicale ricco di evoluzioni ed emozioni. La musica come espressione antropologica, estetica, etica

di Federico Bilotti

Novecento musicale ricco di evoluzioni ed emozioni. La musica come espressione antropologica, estetica, etica

La storia della musica del '900 è collegata ad un'epoca basata sui mezzi di comunicazione di massa. I generi musicali che meglio si adattano ai mass-media sono quelli non vincolati da una stesura scritta. Proprio per questo il linguaggio musicale ha abbracciato le novità scaturite dalla moderna tecnologia fino a cambiare la tipologia dello spazio, del tempo, del suono, il concetto di forma e di opera, il rapporto tra suono e scrittura, tra autore ed interprete, o tra musica e pubblico. Parlando di musica non possiamo sottovalutare il ruolo che ha sempre avuto la filarmonica e la banda municipale che nascono dall'amore della gente per la musica quasi come contrapposizione alle grandi orchestre di teatro. Infatti la banda porta nelle piazze e lungo le strade cittadine la musica che non tutti possono permettersi, diffndendo così anche sinfonie di opere teatrali e costituendo sempre un momento di aggregazione e di festa. Un ruolo molto importante che la banda ha da sempre svolto è stata la funzione di aggregazione sociale. Questo tipo di associazione riesce ad unire persone radicalmente differenti tra loro per età, mestiere, estrazione sociale, educazione e idee sotto il segno della musica.


Abstract. Articolo completo sulla rivista.